Tags

Condividi

Alberto Ferrari vs Genuine

Dopo un biennio zeppo di musica registrata su disco (i due volumi di Endkadenz) e suonata dal vivo (con tappe in Italia e anche all’estero), i Verdena si prendono una pausa prima di cominciare il lavoro in vista del prossimo album. È approfittando di questa congiuntura che la manifestazione trentina “Transiti” ha immaginato di coinvolgere Alberto Ferrari – cantante, chitarrista/pianista e punto focale della band bergamasca – nella realizzazione di un progetto speciale. In collaborazione con il Museo Nazionale del Cinema prende forma così la sonorizzazione di Genuine, realizzato nel 1920 da Robert Wiene, dopo Il gabinetto del dottor Caligari. Si tratta di un’opera in cui il regista tedesco riafferma la propria vocazione espressionista, ambientandola in uno scenario nel quale l’atmosfera onirica si fonde con tonalità molto vicine all’horror: un soggetto ideale per la sensibilità artistica di Ferrari, insieme armoniosamente lirica e visionaria in senso psichedelico. Lo spettacolo sarà a Trento il 7 aprile, a Ravenna l’8 e a Torino il 9. L’evento è curato da Alberto Campo per il Festival Transiti di Trento e dal Museo Nazionale del Cinema.

 

genuine IIRobert Wiene
Genuine
(Germania 1920, 79’, 35mm, b/n)

Il pittore Percy, dopo aver completato il ritratto della sacerdotessa Genuine, ne rimane completamente stregato tanto da rinchiudersi in casa e non vedere più nessuno. Una notte il quadro prende vita e Genuine fugge…

Dom 9, h. 21.00 – Sala Uno – euro 7,50/5,00. Per la prevendita visita il sito