Tags

Condividi

Corti dall’altro mondo

Da qualche anno, nel cortometraggio italiano, si è affermata una tendenza al surreale e all’assurdo che viene declinata in tantissimi modi e stili. Un modo di affrontare e decifrare la realtà che capovolge le cifre del realismo tipicamente italiano. Sono corti che ci raccontano un nuovo cinema, un nuovo gusto e una nuova generazione di autori. In questo appuntamento di Corti d’autore: Lontano Ovest di Francesco Selvi, rilettura del western in concorso all’ultimo Torino Film Festival; Gibberish di Nathalie Biancheri, un omaggio post-moderno all’Antonioni degli anni Sessanta; il claustrofobico La stanza di Silvia Cremaschi; il kafkiano Svanire di Angelo Cretella e la riflessione sul doppio in Mirror di Daniele Barbiero.

Mar 30, h. 20.30 – Ingresso euro 3,00