Tags

Condividi

Cinema per l’Ucraina

L’Associazione Museo Nazionale del Cinema , grazie al sostegno dell’European Cultural Foundation, propone alla città il progetto “Cinema per l’Ucraina”, una rassegna cinematografica che si articola in sei appuntamenti dal 14 aprile al 19 maggio 2022 a Torino, per riflettere sul terribile conflitto in corso in Ucraina attraverso lo sguardo di registi, sia ucraini che italiani, che negli ultimi anni hanno raccontato, con attenzione e partecipazione, storie, vite e persone di quella terra che ora tutti iniziamo a conoscere. Due di questi appuntamenti si svolgeranno al Cinema Massimo, con le proiezioni di The Earth Is Blue as an Orange di Iryna Tsilyk (21 aprile) e Bad Roads di Natalya Vorozhbit (19 maggio), designato a rappresentare l’Ucraina ai recenti Premi Oscar 2022. Le proiezioni della rassegna sono a ingresso libero, con la possibilità di fare delle offerte Up to You a sostegno di alcuni progetti specifici promossi da alcune organizzazioni del territorio attive per gestire questa emergenza umanitaria.

 

Iryna Tsilyk
The Earth Is Blue as an Orange
(UA 2020, 74′, v.o. sott. it.)

Il film racchiude gli estremi della guerra, sia il suo trauma esplosivo che la sua banale esistenza periferica nella vita di tutti i giorni. Con un’ intuizione miracolosa la regista osserva una famiglia affrontare la guerra nel Donbass cercando di creare un significato quotidiano a partire da un conflitto insensato. Nel corso della serata saranno raccolti fondi a sostegno della Fondazione Paideia.

Giovedì 21 aprile, h. 20.45. Ingresso ad offerta libera

 

Natalya Vorozhbit
Bad Roads
(UA 2020, 105′, v.o. sott. it.)

Il film racconta quattro diverse risposte che le persone possono dare per sopravvivere al caos della guerra. Quattro storie ambientate lungo le strade del Donbass nel pieno del conflitto; il film è vietato ai minori di anni 14. Nel corso della serata saranno raccolti fondi a sostegno di Missioni Don Bosco.

19 maggio, h. 20.45. Ingresso ad offerta libera