Tags

Condividi

Cinestesie

Che genere di rapporto intercorre tra cinema e realtà? E viceversa, tra realtà e cinema? Queste sono solamente alcune domande che verranno poste durante la terza edizione della rassegna organizzata dal gruppo CinePhilo, che esplorerà alcuni esempi di cinema che mostra se stesso, mettendosi in scena in differenti maniere: dal film di finzione al documentario, al mockumentary. Al termine di ogni proiezione segue un dibattito con relatori, esperti del settore, che cercheranno di illuminare, di volta in volta, alcuni aspetti della metacinematografia in dialogo con il pubblico.

 

Wim Wenders
Nick’s Movie – Lampi sull’acqua

(Usa/Germania 1980, 91′, video, col., v.o. sott.it.)

Sul letto di morte, il regista Nicholas Ray riceve la visita dell’amico e regista Wim Wenders, che documenta insieme a lui gli ultimi giorni della sua vita, filmando ogni istante. Ray accetta di vivere i suoi ultimi giorni davanti alla cinepresa, sapendo che cosa metterà fine alle riprese e al film stesso: la propria morte. Commovente e profonda riflessione sul cinema e l’amicizia, il film diviene un vero e proprio testamento, l’ultimo atto con cui Ray dice addio a una vita dedicata al cinema e mostra al mondo la sua stessa morte.

Mar 16, h. 17.00 – Al termine incontro con Pietro Kobau (professore di estetica). Modera Alessandro Calefati