Da Venezia a Torino

Tags

Condividi

Da Venezia a Torino

Due eccellenti documentari presentati quest’anno a Venezia, il primo alla Settimana Internazionale della Critica, il secondo alle Giornate degli Autori, che giungono finalmente in sala grazie rispettivamente a Reading Bloom e Kio Film.

 

Saeed Al Batal, Ghiath Ayoub
Still Recording (Lissa ammetsajjel)

(Siria/Libano/Qatar/Francia/Germania 2018, 116’, DCP, col., v.o. sott.it.)

Saeed è un giovane cinefilo che cerca di insegnare ai giovani di Ghouta, in Siria, le regole del cinema, ma la realtà che si trovano ad affrontare è troppo dura per seguire alcuna regola. Il suo amico Milad vive dall’altra parte della barricata, a Damasco, sotto il controllo del regime, dove sta terminando gli studi d’arte. Un giorno, Milad decide di lasciare la capitale e raggiungere Said nella Douma assediata. Qui i due mettono in piedi una stazione radio e uno studio di registrazione. Tengono in mano la videocamera per filmare tutto ciò che li circonda, fino a quando un giorno sarà la videocamera a filmare loro.

Dom 9, h. 20.30
Ven 14, h. 21.00
Dom 16, h. 18.15

 

Massimiliano Pacifico
Il teatro al lavoro
(Italia 2018, 60’, DCP, col.)

L’avventura umana e artistica della creazione di Elvira, lo spettacolo di Toni Servillo prodotto insieme al Piccolo Teatro di Milano, tratto dalle lezioni di Louis Jouvet al conservatorio d’arte drammatica di Parigi nel 1940. Lo sguardo degli autori segue Servillo e i suoi giovani compagni dalla partenza alla Biennale di Venezia all’approdo al Théâtre de l’Athénée a Parigi, attraverso Napoli e Milano. Con Toni Servillo e gli altri protagonisti la serata diventa anche un dialogo sul mestiere e l’etica dell’interpretazione.

Dom 16, h. 20.30 – Prima del film incontro con Angelo Curti e Toni Servillo
Mar 18, h. 16.00
Mer 19, h. 16.00/21.00