Tags

Condividi

Dal muto al sonoro

Prosegue a dicembre il programma di classici che il Museo e il Dipartimento di Studi Umanistici dell’Università di Torino propongono ogni anno, legato agli insegnamenti di cinema. Un percorso a ritroso per approfondire il linguaggio cinematografico nelle diverse fasi e nei diversi tempi. Ingresso a 3 euro per gli studenti universitari. Tutti i film sono introdotti dal prof. Giaime Alonge.

 

dr-mabuse-der-spielerFritz Lang
Il dottor Mabuse (Dr. Mabuse, der Spieler)

(Germania 1922, 154’ + 117’, HD, b/n, did.or. sott.it.)

Diviso in due parti, è il primo dei tre film che Lang dedica alla figura del dottor Mabuse. I capitoli della saga sono il prodotto di tre periodi oscuri della storia tedesca: la Repubblica di Weimar, l’incubo del nazismo e il terrore della guerra fredda. Mabuse, capo di un’organizzazione criminale, è capace di provocare un crollo in borsa e di appropriarsi di enormi ricchezze grazie al suo potere ipnotico. Combattuto dal procuratore distrettuale von Wenk, Mabuse – protagonista di vari travestimenti – riesce a sfuggire più volte alla cattura. Tratto da romanzo d’appendice, il film sfrutta gli elementi del serial per trasformarli in una rappresentazione realistica della Germania uscita dalla sconfitta dalla Prima guerra mondiale.

Mer 4, h. 16.00 (I parte)/h. 18.45 (II parte)

 

 

Le jour se lèveMarcel Carné
Alba tragica (Le jour se lève)

(Francia 1939, 93’, HD, b/n, v.o. sott.it.)

Un operaio si barrica in una soffitta assediato dalla polizia. Gli torna in mente la tragedia che lo ha portato ad uccidere un uomo, suo rivale in amore, per una piccola fioraia. È uno dei capolavori di Marcel Carné, sceneggiato  da Jacques Prévert.

Mer 11, h. 18.00

 

 

 

 

The CameramanEdward Sedgwick
Il cameraman (The Cameraman)

(Usa 1928, 67’, HD, b/n, did.or. sott.it.)

Un goffo cameraman (Buster Keaton) non riesce a combinare niente di buono: potrebbe riprendere fatti importanti se non dimenticasse di inserire la pellicola in macchina e se non sovrapponesse due filmati. Sta per abbandonare il lavoro quando una scimmietta, che ha ripreso involontariamente due scene interessantissime, gli porta il successo e l’amore di una bella ragazza.

Mer 18, h. 18.00