Tags

Condividi

Digital Movie Festival

Anche quest’anno Torino, per una settimana, si confermerà capitale dell’universo digitale. Il prestigioso simposio VIEW Conference (21-25 ottobre) taglierà orgogliosamente il traguardo delle venti edizioni, celebrando l’avvenimento, per il secondo anno consecutivo, nell’avveniristico scenario delle OGR, mentre il Massimo ospiterà il programma della rassegna “gemella” VIEWFest.
Proprio il VIEWFest, giunto al suo 15° anno di vita, non deluderà di certo le attese, grazie a un’offerta che si preannuncia ricchissima: la grande animazione internazionale contemporanea vedrà in scena alcuni tra i principali nuovi blockbuster made in USA: Il piccolo yeti (la regista Jill Culton sarà tra gli ospiti del simposio) e il reboot della Famiglia Addams diretto da Conrad Vernon (anch’egli speaker a VIEW). Ma ci sarà spazio anche per due classici: la versione restaurata del capolavoro del compianto autore nipponico Satoshi Kon, Millenium Actress, e, in concomitanza col suo 20° anniversario, una proiezione speciale de Il gigante di ferro, alla presenza del regista premio Oscar Brad Bird, presenza di spicco nel parterre di VIEW 2019. Previsto anche un altro grande protagonista delle recenti stagioni, Dragon Trainer: una popolarissima saga animata in tre atti di cui il demiurgo, Dean DeBlois, presenterà il making of nel corso della Conference.
Non mancherà come ogni anno l’anteprima europea del Siggraph’s Computer Animation Festival, nonché una selezione di imperdibili corti in anteprima quali Hair Love di Peter Ramsey – primo afro-americano a conquistare l’Oscar per il Miglior Lungometraggio Animato con Spider-Man: un nuovo universo e lui pure presente a Torino – e la nuova, surreale e immaginifica provocazione del geniale animatore italiano Donato Sansone, Bavure.

Info sui programmi di Conference e VIEWFest e sulle modalità di partecipazione: www.viewconference.it / www.viewfest.it.