Tags

Condividi

Sala Rondolino

A partire da fine agosto, la Rondolino è diventata una sala di multiprogrammazione curata direttamente dal Museo e dedicata al cinema contemporaneo che, per molte ragioni, fatica a trovare la strada del grande schermo.

 

 

Ken Loach
Sorry We Missed You
(Gb/F/B 2019, 101’, v.o. sott.it.)

Ricky, Abby e i loro due figli, l’undicenne Liza Jane e il liceale Sebastian, vivono a Newcastle e sono una famiglia unita. Ricky è stato occupato in diversi mestieri mentre Abby fa assistenza domiciliare a persone anziane e disabili. Nonostante lavorino duro entrambi si rendono conto che non potranno mai avere una casa di loro proprietà. Giunge allora quella che Ricky vede come l’occasione per realizzare i sogni familiari. Se Abby vende la sua auto sarà possibile acquistare un furgone che permetta a lui di diventare un trasportatore freelance con un sensibile incremento nei guadagni. Non tutto però è come sembra.


Martedì 14 gennaio, h.16.00/18.30
Mercoledì 15 gennaio, h.16.00/21.00
Giovedì 16 gennaio, h.17.30/21.30
Da Venerdì 17 a Lunedì 20 gennaio, h.16.00/21.00
Mercoledì 22 gennaio, h.16.00/21.00

 

 

Teona Strugar Mitevska
Dio è donna e si chiama Petrunya (Gospod postoi, imeto i’ e Petrunija)
(Mac 2019, 100’)

Petrunija è laureata in storia, ha 32 anni, vive nella cittadina macedone di Štip e non ha un’occupazione. Rientrando verso casa dopo un colloquio di lavoro andato male, si ferma ad assistere a una cerimonia ortodossa per le strade. Il rituale prevede che il prete getti una piccola croce nel fiume e che gli uomini si precipitino a recuperarla. Petrunija, vicina alla riva, vede che nessuno raggiunge l’oggetto sacro e si tuffa a recuperarlo. Ne nasce una rissa per strapparle la croce di mano e, più tardi, la giovane è portata al posto di polizia per essere interrogata su un gesto che è stato filmato e il video è diventato popolare in internet, attirando l’attenzione della giornalista di una televisione nazionale

Mercoledì 8 gennaio, h. 16.00
Da Giovedì 9 a Lunedì 13 gennaio, h. 18.30
Mercoledì 15 gennaio, h. 18.30

 

Franco Maresco
La mafia non è più quella di una volta
(I 2019, 105’)

Nel 2017, a 25 anni dalle stragi di Capaci e via D’Amelio, Franco Maresco decide di realizzare un nuovo film. Per farlo, trova impulso in un suo recente lavoro dedicato a Letizia Battaglia, la fotografa ottantenne che con i suoi scatti ha raccontato le guerre di mafia, definita dal New York Times una delle “undici donne che hanno segnato il nostro tempo”. A Letizia, Maresco sente il bisogno di affiancare una figura proveniente dall’altra parte della barricata: Ciccio Mira.

Giovedì 16 gennaio, h.19.30
Da Venerdì 17 a Lunedì 20 gennaio
, h.18.30
Mercoledì 22 gennaio
, h.18.30