Tags

Condividi

Giovani talenti

A giugno proponiamo quattro film d’autore, poco o per nulla visti a Torino, distribuiti in sala da Lab80, storica cooperativa cinematografica bergamasca che ha contribuito a far conoscere in Italia registi del calibro di Wenders, Fassbinder, Herzog e Jarmusch.

Anahita Ghazvinizadeh
They
(Usa/Qatar 2017, 80’, DCP, col., v.o. sott.it.)
J ha quattordici anni. J vuole il pronome “they”, che vuol dire “loro”. J vive con i genitori a Chicago e sta esplorando la sua identità di genere mentre segue una terapia ormonale per ritardare la pubertà. Dopo due anni, J dovrà decidere se effettuare o no la transizione da femmina a maschio. Presentato a Cannes 2017.
Mer 6, h. 16.00, Mar 12, h. 18.00, Mer 4 luglio, h. 16.00

 

Adrian Sitaru
Fixeur
(Romania/Francia 2016, 98’, DCP, col., v.o. sott.it.)
Radu, giovane giornalista ambizioso, lavora come praticante in una redazione. Quando si presenta il caso di uno scandalo internazionale che coinvolge due prostitute minorenni, sente che potrebbe essere l’occasione della sua vita. Viene ingaggiato come intermediario da una televisione francese, in missione in Romania in cerca dei fatti.
Sab 16, h. 20.30, Ven 29, h. 16.00, Mar 3 luglio, h. 16.00

 

Mouly Surya
Marlina, omicida in quattro atti (Marlina the Murderer in Four Acts)
(Indonesia/Francia 2017, 93’, DCP, col., v.o. sott.it.)
Marlina vive in Indonesia.  Sta risparmiando per seppellire il marito secondo i riti tradizionali. Un uomo si presenta alla sua porta e, impassibile, la informa che lui e sei compagni sono venuti per prenderle tutti i soldi, il bestiame e per stuprarla. Mentre è costretta a preparare la cena ai suoi aggressori, Marlina medita vendetta.
Dom 17, h. 20.30, Lun 2 luglio, h. 16.00

 

Adrian Sitaru
Illegittimo (Ilegitim)
(Romania/Francia 2016, 92’, DCP, col., v.o. sott.it.)
Sasha, Romeo, Cosma e Gilda sono i quattro figli di Victor Anghelescu, con il quale si ritrovano per una cena di famiglia. I figli hanno da poco scoperto che, durante il regime di Ceausescu, Victor ha impedito a molte donne di abortire. La notizia sconvolge l’equilibrio del nucleo familiare, con i figli che provano sdegno per le scelte del padre, mentre quest’ultimo è convinto delle proprie azioni.
Mar 26, h. 20.45, Sab 30, h. 16.00, Mar 3 luglio, h. 18.00