Tags

Condividi

Il meglio del cinema asiatico

Tre film scelti tra le precedenti edizioni del Far East Film Festival di Udine, proponiamo tre film a testimonianza di tre cinematografie capaci di produrre opere di grande effetto sul vasto pubblico. La 23a edizione del FEFF si svolge dal 24 giugno al 2 luglio.

 

 

Herman Yau
Shock Wave 2
(Hong Kong/Cina 2020, 120’, DCP, col., v.o. sott. it.)

Durante un’operazione di polizia, esplode una bomba e l’ufficiale Poon Shing-Fung rimane coinvolto perdendo una gamba. Tre anni dopo Poon viene trovato in coma sul luogo di un attentato terroristico e la polizia non può che sospettare di lui, che nel frattempo ha lasciato la polizia. Ma l’uomo riesce a malapena a ricordare il suo passato e persino la sua identità.

Ven 25, h. 18.30
Sab 26, h. 21.00
Dom 27, h. 16.00

 

Derek Tsang
Better Days
(Cina 2019, 138’, DCP, col., v.o. sott. it.)

Nel 2011, a Chongqing, la studentessa Chen Nian, come tutti i suoi compagni, è a poche settimane dall’esame di ammissione all’università. Un’amica di Chen Nian, tormentata per mesi dai compagni di classe, si suicida nel cortile della scuola. Un trauma che, assieme ai debiti della madre, rende la protagonista il prossimo bersaglio di un bullismo estremo.

Ven 25, h. 20.45
Sab 26, h. 16.00
Mar 29, h. 18.15

 

Liao Ming-yi
I Weirdo
(Taiwan 2020, 95’, DCP, col., v.o. sott. it.)

Chen Po-ching soffre di disturbo ossessivo-compulsivo e per questo si lava le mani continuamente, disinfetta e pulisce la casa senza sosta, esce solo un giorno al mese adeguatamente “protetto”. Un giorno trova il suo negozio di fiducia con le serrande abbassate ed è costretto a cambiare: conosce così Chen Ching, una ragazza simile a lui in tutto e per tutto. In breve tempo i due capiscono di essere fatti l’uno per l’altra e credono di essere stati uniti dal destino.

Sab 26, h. 18.30
Dom 27, h. 18.15
Mar 29, h. 21.00