Jean Rouch a Torino

Tags

Condividi

Jean Rouch a Torino

Alcuni anni dopo la morte del grande documentarista ed etnografo Jean Rouch, sono state ritrovate le videocassette contenenti il backstage di Enigma girato dal giovane operatore Giovanni Gebbia e dagli allievi della scuola di cinema L’Occhio la Macchina la Città. A partire da quel materiale, di Castri, Favaro e Pianciola hanno realizzato un documentario che ricostruisce il lavoro di Rouch a Torino.

 

Jean Rouch/Alberto Chiantaretto/Marco di Castri/Daniele Pianciola
Enigma
(Italia/Francia 1986, 95’, DCP, col.)

Un misterioso mecenate convoca nel suo castello sulla collina torinese un falsario e gli chiede di realizzare il quadro che Giorgio De Chirico non dipinse nel 1911, quando soggiornò a Torino. Il pittore si muove in città tra suggestioni dechirichiane e richiami nietzchiani, fa incontri strani e inquietanti grazie ai quali individua il volto metafisico della città. Jean Rouch realizza a Torino Enigma insieme ai tre soci della KWK (Chiantaretto, Pianciola e Di Castri), mentre coordina un seminario promosso dal Festival Cinema Giovani.

Mer 20, h. 18.00

 

Marco di Castri/Paolo Favaro/Daniele Pianciola
L’Enigma di Jean Rouch a Torino

(I 2017, 90’, DCP, col.)

La storia di quello che fu un vero “laboratorio d’idee”, e la nascita del film che ne è derivato: Enigma. Il documentario ricostruisce i due anni che intercorsero tra l’arrivo di Jean Rouch e la conclusione del progetto, attraverso la voce dei suoi protagonisti in dialogo con un materiale straordinario: oltre 20 ore di making of. Prodotto da Atacama Film con il sostegno di Film Commission Torino Piemonte e presentato all’ultima Mostra di Venezia.

Mer 20, h. 20.30 – Prima del film incontro con gli autori