Tags

Condividi

L’avventura della Panaria Film

Il Museo, in collaborazione con Vivant – Associazione per la Valorizzazione delle Tradizioni Storico Nobiliari e l’Associazione Ex Allievi del Liceo Classico Vittorio Alfieri di Torino, organizza tra marzo e maggio due serate per ricordare la straordinaria impresa della Panaria Film, società di produzione cinematografica siciliana fondata nell’immediato dopoguerra dal principe Francesco Alliata di Villafranca, del quale quest’anno ricorre il centenario della nascita.

 

Francesco Alliata/Quintino di Napoli/Pietro Moncada
Tonnara

(Italia 1947, 12’, 35mm, b/n)

La pesca dei tonni del Mediterraneo viene praticata con l’utilizzo di una struttura di reti lunga fino a 10 chilometri. In Sicilia c’è il maggior concentramento di tonnare e pescatori. La fase più nota di questa pesca è la “mattanza”, il momento finale in cui la battaglia tra l’uomo e l’animale si conclude in una cornice allucinante.

Dom 26, h. 20.30

 

William Dieterle
Vulcano

(Italia 1950, 106’, 35mm, b/n)

Maddalena (A. Magnani) ritorna alla natia isola di Vulcano dopo molti anni, rimpatriata dalla Questura di Napoli. Benché giovane e bella, tutti la evitano perché non gode di buona reputazione. Soltanto la sorella Maria la accoglie affettuosamente. Quando nell’isola arriva Donato (R. Brazzi), un palombaro che fa la corte a Maria, quest’ultima si lascia sedurre benché la sorella diffidi di lui. Girato in contemporanea a Stromboli (Terra di Dio) di Rossellini, che aveva appena lasciato la Magnani per iniziare la relazione con Ingrid Bergman.

Dom 26, h. 20.45

vulcano-1950-05-g