Tags

Condividi

Molteplicità dei confini

La rassegna, organizzata con la collaborazione del Centro Torinese di Psicoanalisi, si occupa di esplorare temi relativi ai “confini” che non sono solo quelli geografici, politici o umanitari. La ricerca psicoanalitica percorre, infatti, anche “zone di frontiera” interne e relazionali dell’unità somatopsichica e del Sé in relazione all’Altro. Ponendo in tal modo in discussione quanto e come sia possibile confrontarsi con alcune forme di sofferenza psichica, di  dolore mentale, ma anche di sfida esistenziale.

 

Ingmar Bergman
Sinfonia d’autunno
(Svezia/Francia/Germania 1978, 99’, Hd, col., v.o. sott.it.)

In un villaggio tra i fiordi della Norvegia, Charlotte, affermata pianista, si reca dopo sette anni a far visita alla figlia Eva, sposata con un pastore protestante. La madre non sa di trovare anche l’altra figlia, Helena, malata da tempo, e che in passato aveva relegato in una clinica. Il dialogo tra Eva e Charlotte finirà col vertere su un doloroso passato di incomprensioni e mancanze, fino al momento in cui la madre deciderà di andarsene senza una reale conciliazione.

Mer 8, h. 21.00 – Il film è introdotto da Anna Viacava