Omaggio a Park Chan-wook

In occasione dell’attesissima (e tardiva) uscita italiana del suo nuovo film, Mademoiselle, presentato tre anni fa a Cannes, il Museo organizza un omaggio ad uno dei più importanti registi orientali contemporanei. Critico e fondatore di un cineclub, Park Chan-wook si è imposto all’attenzione del pubblico internazionale nel 2000 con JSA – Joint Security Area e, grazie al successo di questo film, ha poi potuto coronare il sogno di produrre la ‘trilogia della vendetta’, di cui fa parte anche Old Boy, premiato a Cannes nel 2004. Nel 2013 Ridley Scott gli ha prodotto il suo primo film americano, il bellissimo Stoker. L’anno scorso ha diretto la sua prima serie tv, The Little Drummer Girl, tratta da John le Carré, con Michael Shannon protagonista.

 

JSA – Joint Security Area
(Corea del Sud 2000, 110’, HD, col., v.o. sott.it.)

Una squadra di investigatori svizzeri viene ingaggiata per scoprire il mistero che si cela dietro all’uccisione di due soldati nord coreani, avvenuta lungo la linea di confine fra le due Coree. La verità risulterà più drammatica di quanto previsto. Presentato alla Berlinale, il film ha totalizzato – nella sua prima settimana di programmazione a Seoul – quasi mezzo milione di spettatori.

Ven 6, h. 20.30 – prima del film, presentazione del libro Generi & autori. Il cinema coreano contemporaneo (Falsopiano) alla presenza dell’autore Davide Morello e del Prof. Dario Tomasi
Ven 13, h. 18.00

 

Mr. Vendetta
(Corea del Sud 2002, 129’, HD, col., v.o. sott.it.)

Ryu è un ragazzo sordomuto, allontanato dal lavoro e dalla sorella che, malata, è in attesa di un trapianto di rene. Ryu si mette in contatto con un gruppo di trafficanti di organi, offrendo il suo rene in cambio di 10 milioni di won. I trafficanti, però, non rispettano gli accordi… Prima parte della ‘trilogia della vendetta’.

Sab 7, h. 16.00
Lun 9, h. 20.30

 

Old Boy
(Corea del Sud 2003, 120’, HD, col., v.o. sott.it.)

Oh Dae-su è un uomo qualunque. Improvvisamente, un giorno del 1988, viene rapito. Prova a fuggire dalla sua prigione e tenta anche il suicidio, ma senza successo. Passa il tempo e non riesce a capire chi possa odiarlo tanto da tenerlo prigioniero senza una ragione. Ma lo attende ancora uno shock… Seconda parte della ‘trilogia della vendetta’, ha vinto il Gran Premio della Giuria a Cannes.

Sab 7, h. 18.30
Mar 10, h. 18.15
Dom 22, h. 16.00

 

Lady Vendetta – Director’s Cut
(Corea del Sud 2005, 115’, HD, col., v.o. sott.it.)

Geum-ja, una bellissima ventenne, viene incolpata ingiustamente del rapimento e dell’assassinio di un bambino. Condannata a tredici anni di prigione, li sconta trasformandosi in una detenuta modello. Ma la sua non è che una copertura: durante la detenzione non ha fatto che aspettare il momento della vendetta. Terza parte della ‘trilogia della vendetta’.

Sab 7, h. 21.00
Mer 11, h. 18.15

 

I’m a Cyborg, But That’s OK
(Corea del Sud 2006, 105’, HD, col., v.o. sott.it.)

Un ospedale psichiatrico fa da sfondo a una bizzarra storia d’amore tra una ragazza convinta di essere di essere un cyborg e un uomo che pensa di riuscire a rubare l’anima delle persone. Premio «Alfred Bauer» alla Berlinale 2007.

Dom 8, h. 16.00
Mer 18, h. 18.15

 

Thirst
(Corea del Sud/Usa 2009, 135’, HD, col., v.o. sott.it.)

Sang-hyun, un prete di un piccolo ospedale, parte per l’Africa come volontario per testare un vaccino in grado di curare una malattia infettiva. L’esperimento fallisce e Sang-hyun si ammala. Poco dopo, però, guarisce e torna a casa. La notizia della sua guarigione spinge moltissime persone a recarsi da lui, convinte che abbia un dono miracoloso. Premio della giuria a Cannes.

Dom 8, h. 18.00
Sab 14, h. 20.30

 

Stoker
(Usa/Gb 2013, 99’, HD, col., v.o. sott.it.)

India Stoker (Mia Wasikowska), una ragazza sensibile e introversa, vede la sua vita sconvolta nel giorno del suo diciottesimo compleanno: il padre Richard, infatti, muore in un incidente. Durante il funerale, India incontra il misterioso zio Charlie, di cui non aveva mai sentito parlare, tornato per prendersi cura di lei e di sua madre Evie (Nicole Kidman). Con le musiche di Clint Mansell (ex-Pop Will Eat Itself).

Dom 8, h. 20.30
Ven 20, h. 18.15