Omaggio a Robert Redford

Come attore, Robert Redford ha raccontato i personaggi più diversi: avvocati, cowboy solitari, attivisti politici, scrittori, spie, fuorilegge e avventurieri. Si dice che abbia rifiutato molti ruoli in film di successo (da Il laureato a Love Story), preferendo quelli dell’amico Sydney Pollack e di autori più trasgressivi delle regole hollywoodiane. Di idee liberali e fervente ambientalista, di lui Pollack ha detto: “Redford è un ottimo collaboratore, una specie di alter ego per me: era quel giovane principe biondo in apparenza, che aveva tuttavia un’interiorità molto più cupa”. La rassegna è organizzata in occasione della mostra #FacceEmozioni. 1500-2020: dalla fisiognomica agli emoji (Mole Antonelliana, fino al 6 gennaio 2020)

 

 

Robert Mulligan
Lo strano mondo di Daisy Clover (Inside Daisy Clover)
(Usa 1965, 128’, 35mm, col., v.o. sott.it.)

Daisy, una giovane e sensibile cantante nata poverissima, ottiene una scrittura grazie a un produttore che, però, la vuole libera da ogni legame e fa internare la madre psicolabile. Sola e disperata, Daisy sposa un giovane attore che poi la lascia. La solitudine è ormai una condizione costante per lei che, però, continua a cantare. Golden Globe a Redford come miglior attore debuttante.

Ven 1, h. 16.00
Sab 9, h. 16.00

 

Sydney Pollack
Questa ragazza è di tutti (This Property is Condemned)
(Usa 1966, 110’, 35mm, col., v.o. sott.it.)

Alva Starr è la ragazza più corteggiata di Dodson, Mississippi, dove gestisce, con la madre, una pensione per ferrovieri. Una sera nella cittadina giunge Owen, funzionario delle ferrovie incaricato di licenziare numerosi dipendenti. Fra Alva e Owen nasce l’amore: la ragazza vorrebbe seguire il funzionario a New Orleans, ma la madre si oppone e la obbliga a sposare un ricco possidente. Alva obbedisce ma poi fugge a New Orleans da Owen. Tratto da un atto unico di Tennessee Williams.

Ven 1, h. 18.30
Mer 6, h. 16.00

 

Gene Saks
A piedi nudi nel parco (Barefoot in the Park)
(Usa 1967, 106’, DCP, col., v.o. sott.it.)

Paul e Corie, appena sposati, si trasferiscono in un piccolo e spoglio appartamento al quinto piano di un vecchio palazzo senza ascensore del Greenwich Village. La scomoda sistemazione mette a dura prova la loro vita matrimoniale, facendo emergere le loro differenze caratteriali. Tratto dall’omonima commedia teatrale di Neil Simon.

Sab 2, h. 16.00
Mar 12, h. 18.30

 

Arthur Penn
La caccia (The Chase)

(Usa 1966, 134’, HD, col., v.o. sott.it.)

Calder è divenuto sceriffo di Tarl, piccola cittadina del Texas, grazie anche all’appoggio del petroliere Val Rogers. A Tarl la differenza tra la classi sociali è rigida: Val Rogers e la sua combriccola, la maggioranza piccolo-borghese, e infine, i poveracci. Una giorno si viene a sapere che Bubber Reeves, un ragazzo ribelle ma tutt’altro che malvagio, è fuggito dal penitenziario e tutti temono che possa tornare in città.

Sab 2, h. 18.00
Mar 12, h. 16.00

 

Sydney Pollack
La mia Africa (Out of Africa)
(Usa 1985, 161’, HD, col., v.o. sott.it.)

Nel 1914, la ricca danese Karen sposa per interesse il barone svedese von Blixen-Finecke e si trasferisce insieme a lui in Kenya, per occuparsi di una piantagione di caffè. In Africa Karen, trascurata dal marito, conosce l’avventuriero inglese Denys Finch-Hatton e si innamora di lui. Adattamento cinematografico del celebre romanzo autobiografico di Karen Blixen. 7 premi Oscar, tra cui quelli per film, regia, musica e fotografia.

Dom 3, h. 15.45
Mer 6, h. 20.30

 

Sydney Pollack
Come eravamo (The Way We Were)
(Usa 1973, 118’, HD, col., v.o. sott.it.)

La storia d’amore tormentata di due anime agli antipodi. Katie Molosky (Barbara Streisand), militante comunista con l’implacabile aspirazione di rendere il mondo un posto migliore, è affascinata dal giovane Hubbell (Robert Redford), che rappresenta tutto ciò che disprezza. Le loro prospettive di vita, però, sono distanti anni luce e col tempo la marcata diversità prenderà il sopravvento.

Dom 3, h. 18.45
Mer 13, h. 16.00

 

Sydney Pollack
Corvo Rosso non avrai il mio scalpo! (Jeremiah Johnson)
(Usa 1972, 108’, HD, col., v.o. sott.it.)

1850. Jeremiah Johnson decide di vivere una vita isolata sui monti del Colorado con la sola compagnia di un buon fucile. Vive di caccia e pesca, e fa amicizia con un cacciatore pazzo e un capo indiano, del quale sposa la figlia. Per accompagnare una spedizione di soccorso, però, viola il sacro cimitero degli indiani Corvi, che gli uccidono la moglie. Impazzito di dolore, fa strage di indiani. Scritto da John Milius e Edward Anhalt.

Dom 3, h. 21.00
Ven 15, h. 16.00

 

George Roy Hill
La stangata (The Sting)

(Usa 1973, 129’, HD, col., v.o. sott.it.)

Negli anni Trenta, due abili imbroglioni riescono, con una partita a poker truccata e una girandola di trovate esilaranti, a truffare una grossa somma di denaro a un terribile gangster di Chicago. La truffa colossale è anche e soprattutto l’occasione per vendicare la morte di un comune amico. 7 Oscar, tra cui quello per il film e per la regia.

Lun 4, h. 16.00
Mer 20, h. 16.00

 

Sydney Pollack
I tre giorni del Condor (Three Days of the Condor)
(Usa 1975, 117’, HD, col., v.o. sott.it.)

Il ricercatore della CIA denominato in codice Condor, è l’unico superstite di una sezione di New York dell’organizzazione, sterminata da un gruppo di sicari. Con l’aiuto di Kathie, sfugge agli assassini che lo braccano e scopre che dietro al complotto si nasconde un settore deviato della CIA stessa.

Mar 5, h. 16.00
Lun 11, h. 18.30

 

Sydney Pollack
Il cavaliere elettrico (The Electric Horseman)

(Usa 1979, 121’, HD, col., v.o. sott.it.)

Un campione di rodeo sfrutta la sua notorietà al servizio di un grosso marchio. Un giorno, però, dà l’addio alle pagliacciate, alle sponsorizzazioni e alla civiltà dei consumi, e ruba il suo partner, un cavallo famoso ma completamente schiavo. Poi scappa verso le montagne per liberarlo. Lo accompagna una giornalista che vuol montare il “caso”.

Ven 8, h. 15.30
Mar 19, h. 18.30    

 

Alan J. Pakula
Tutti gli uomini del presidente (All the President’s Men)

(Usa 1976, 138’, HD, col., v.o. sott.it.)

Come i due giovani cronisti del quotidiano Washington Post, Carl Bernstein e Bob Woodward (autori del libro sul quale si basa la sceneggiatura di William Goldman), scoprirono il collegamento tra la Casa Bianca e il caso Watergate, provocando nel 1974 le dimissioni del presidente Nixon.

Ven 8, h. 17.45
Lun 18, h. 16.00

 

Barry Levinson
Il migliore (The Natural)

(Usa 1984, 138’, HD, col., v.o. sott.it.)

Roy Hobbs è un ragazzo dallo straordinario talento per il baseball. Poco prima del primo provino della sua vita con i Chicago Cubs, però, conosce Harriet che, senza ragioni, gli spara e poi si suicida. Sedici anni dopo, Roy gioca in una squadra di second’ordine ma, grazie al suo talento, porta i Knights alla finale di Lega.

Mar 19, h. 16.00
Mer 20, h. 18.30