Tags

Condividi

Oscillazione e turbolenze affettive

La rassegna, organizzata con la collaborazione del Centro Torinese di Psicoanalisi, si occupa di esplorare il mondo degli affetti umani, che è semplice ma non lo è il modo sentirli e di esprimerli. Le vicende della vita generano turbolenze affettive che possono risolversi in crisi evolutive o in chiusure. Il cinema ci offre l’opportunità di coinvolgerci in tante storie umane.

 

Woody Allen
Un’altra donna (Another Woman)

(Usa 1988, 81’, Hd, col., v.o. sott.it.)

Marion Post (Gena Rowlands), scrittrice di mezza età, cerca un appartamento in affitto per ritirarsi a scrivere senza essere disturbata. Si ritrova però ad ascoltare senza volerlo, attraverso la parete, le conversazioni dei clienti dell’adiacente studio psicoterapico. Questi avvenimenti inducono Marion a un ripensamento generale sulla propria vita.

Mer 24, h. 21.00 – Il film è introdotto da Giuseppe D’Agostino