Prima del Festival delle Colline

Tags

Condividi

Prima del Festival delle Colline

In attesa della 23a edizione del Festival delle Colline Torinesi, che avrà come filo rosso il tema del viaggio, proponiamo in esclusiva l’ultimo film di Michael Glawogger. “Il film più bello che posso immaginare è quello che non si ferma mai”, dice il regista all’inizio del film. E per realizzarlo Glawogger, il suo cameraman Attila Boa e l’operatore del suono Manuel Siebert, hanno deciso di viaggiare per il mondo per dodici mesi e di filmare ciò che avrebbero vissuto senza aspettative, restrizioni o temi preordinati. Doveva essere il cinema organico nella sua forma più pura e libera, un film interamente modellato dalla serendipità. Dopo soli quattro mesi dalla partenza però, Glawogger muore in Liberia di malaria, lasciando incompleto film e progetto. Sarà la sua montatrice Monika Willi a portarlo a termine nella forma in cui lo vediamo oggi.

Michael Glawogger/Monika Willi
Untitled – Viaggio senza fine
(Austria/Germania 2017, 107’, DCP, col.)
La “ri-scoperta del mondo” attraverso un viaggio tra Italia, Balcani e Africa che ha l’imprevedibile e la curiosità come uniche regole. A raccontarlo per la versione italiana la voce narrante della cantante Nada. Regista, scrittore e direttore della fotografia, Glawogger ha saputo attraversare tutti i generi. Acclamato in tutto il mondo per i suoi documentari Megacities (2009), Workingman’s Death (2004) e Whores ‘Glory (2011) in cui ha ritratto un mondo di travagliata bellezza.
Mer 2, h. 16.00/18.30, Sab 5, h. 20.30, Lun 28, h. 18.30, Mer 30, h. 16.00