Tags

Condividi

Progetti in cantiere

L’Associazione Museo Nazionale del Cinema ha appena compiuto 65 anni e prosegue in modo innovativo il progetto pensato da Maria Adriana Prolo affiancando le attività del Museo del Cinema e proponendo molteplici progettualità rivolte alla creazione di nuovi pubblici, con particolare attenzione alle nuove generazioni, all’inclusione sociale e alla valorizzazione della memoria storica cinematografica del territorio.

A fine ottobre è in programma la restituzione del concorso cinematografico nazionale Lavori in Corto – IndipendenteMente, realizzato in partnership con Il Bandolo e Rai Cinema Channel, dedicato al tema della salute mentale in occasione del quarantennale della Legge Basaglia.

Superottimisti, grazie a Funder35, proseguirà le sue azioni di raccolta, digitalizzazione e catalogazione di pellicole in formato ridotto di film di famiglia, con l’obiettivo di rendere presto accessibile on-line l’Archivio. Parallelamente si svilupperà l’organizzazione di progetti ed eventi diffusi in collaborazione con altre realtà socio-culturali. Tra il 2018 e il 2019 si svolgerà la seconda edizione di Re-framing home movies. L’eredità ritrovata, percorso di formazione sostenuto dalla SIAE dedicato ad autori under35 con docenti nazionali e internazionali, in collaborazione con Lab80 di Bergamo e la Cineteca Sarda di Cagliari.

Nel mese di novembre verrà pubblicato il nuovo numero di «Mondo Niovo 18-24 ft/s», rivista dell’AMNC fondata nel 1961 da Prolo, che negli ultimi anni è stata ripensata tenendo conto delle premesse di una pubblicazione che è prima di tutto un notiziario, ma che allo stesso tempo non ha rinunciato a consolidare un’identità più forte che ha portato a fidelizzare nuovi lettori. Il numero 102 sarà dedicato al Premio Maria Adriana Prolo alla Carriera che verrà consegnato nell’ambito del XXXVI Torino Film Festival.

Per il 2019 cinemAutismo curerà, oltre al proprio evento sul 2 aprile (Giornata Mondiale della Consapevolezza dell’Autismo), le presentazioni di film in collaborazione con il Servizio Didattica del Museo Nazionale del Cinema rivolte alle scuole del territorio, le proiezioni al cinema Verdi di Candelo tra settembre e novembre, un evento all’interno del Sottodiciotto Film Festival e la sesta edizione cinemAutismo Marche. L’undicesima edizione torinese di cinemAutismo sarà condivisa come sempre con Angsa Piemonte e il Gruppo Asperger Onlus.

Nei prossimi mesi l’AMNC svilupperà VRFREE, grazie al bando di Film Commission Under 35 Digital Video Contest, un documentario di Milad Tangshir girato con riprese 360° destinato a declinarsi in diversi prodotti di fruizione, anche installativi. Il progetto indaga la vita, gli spazi, il modo di percepire il tempo e l’habitat di giovani detenuti presso la Casa Circondariale Lorusso e Cutugno e l’Istituto Penale Minorile Ferrante Aporti e nasce grazie alle esperienze e alla rete costruita con il festival LiberAzioni.

Lunedì 17 settembre alle 20,45 presso la sala 3 del Cinema Massimo si inaugurerà la stagione 2018/19 dell’AMNC, il programma verrà comunicato sul web a fine agosto.

 

Informazioni: facebook Associazione Museo Nazionale del Cinema – info@amnc.it