Tags

Condividi

Svalbard, la terra dove nessuno muore. Uno studio del territorio artico in quattro moduli

_MG_0042L’Arcipelago delle Svalbard, a 1300 km di distanza dal Polo Nord, è il luogo dove la popolazione di orsi sorpassa quella umana, dove sementi da tutto il mondo sono conservate sotto
il permafrost, dove convivono cittadini di oltre 43 diverse nazionalità, dove non ci sono eserciti, dove nessuno nasce e dove nessuno può essere sepolto. Un’esplorazione artistica
sociale, ecologica, umana, politica. Un album e un concerto, un documentario, un cortometraggio, una performance teatrale.

Regia, video e fotografia: Omar Bovenzi
Drammaturgia e regia teatrale: Giordano Vincenzo Amato
Concerto e colonna sonora Blind Cave Salamander
(Fabrizio Modonese Palumbo, Paul Beauchamp, Julia Kent) col
contributo di Xiu Xiu e Store Norske Mandskor
Voce e azione in scena: Eliana Cantone
In video: Gianni Colosimo
Luci: Erwin Stainer.
Coproduzione: Il Mutamento Zona Castalia – Teatro delle Commedie (Livorno) – Meridiano Zero (Sassari)
Produttore esecutivo: Il Mutamento Zona Castalia.
Prima assoluta Sab 22, h. 20.30 – Mole Antonelliana. Ingresso con biglietto Museo del Cinema