Tags

Condividi

Trent’anni che facciamo volare le ombre

L’Associazione Museo Nazionale del Cinema rende omaggio alla cooperativa Arcobaleno, una delle realtà sociali più interessanti e vivaci della nostra città, che lo scorso 17 settembre ha compiuto trent’anni. Arcobaleno, oltre a creare lavoro e inclusione, da tempo riesce a comunicare le azioni e i valori che muovono il terzo settore. È significativo il rapporto della cooperativa con il cinema, che l’ha portata a produrre in forma indipendente due lungometraggi come 40% – Le mani libere del destino (sull’esperienza del progetto Cartesio) che sarà proiettato il 9 ottobre e Al massimo ribasso, che denuncia le condizioni e le contraddizioni degli appalti pubblici; entrambi i film hanno visto la partecipazione di Luciana Littizzetto.  L’appuntamento si inserisce anche nell’ambito di Portici di Carta 2022.

Info: www.amnc.itinfo@amnc.it

 

Riccardo Jacopino
40% – Le mani libere del destino
(Italia 2010, 95′, DCP, col.)

Lucio ha passato la prima parte della sua vita a mettersi nei guai. Un’adolescenza vissuta nell’anonimato della periferia, la droga, i traffici, i problemi con la legge, sono stati l’abisso da cui si è ritratto appena in tempo. Quando esce dalla comunità di recupero, comincia a lavorare in una cooperativa sociale dove incontra una tribù di personaggi con alle spalle storie altrettanto complicate. Dopo i conflitti iniziali con Alfred, il suo collega albanese, oltre che rivale nella squadra di calcio, Lucio entra a far parte del gruppo. Ma quando il passato sembra riaffacciarsi con i pericoli e le tentazioni di sempre, saranno proprio i suoi compagni a salvarlo da un finale già scritto. Prima del lungometraggio sarà proiettato Il gusto della libertà di Raffaele Palazzo (2017, 14′), sul tema del cibo nel contesto della detenzione.

Dom 9, h. 20.30 – ingresso euro 4 – Intervengono le lavoratrici e i lavoratori della Cooperativa Arcobaleno; modera Vittorio Sclaverani (presidente AMNC)