Tags

Condividi

Younis Tawfiq incontra Roman Polanski

Tutti i mesi un protagonista del mondo letterario italiano presenterà al pubblico uno dei film da lui più amati. A marzo sarà Younis Tawfiq, scrittore e traduttore di origine irachena, a parlarci di cinema. Tawfiq, che esordisce in gioventù scrivendo poesie su diverse riviste irachene, si è poi dedicato soprattutto alla divulgazione della letteratura araba (traducendo e curando testi di celebri autori mediorientali come K. Gibran) collaborando, in veste di conoscitore del mondo islamico, con La Stampa, la Repubblica, Il Mattino e Il Messaggero. Nel corso della sua carriera ha pubblicato dodici libri (romanzi, saggi e raccolte di poesie), tra cui Apparizione della dama babilonese, La Straniera, La città di Iram, La sposa ripudiata, La ragazza di piazza Tahrir.

 

Roman Polanski
Il pianist (The Pianist)

(Polonia 2002, 148’, HD, b/n, v.o. sott.it.)

Un pianista polacco ebreo vive per tre anni con la sua famiglia nel ghetto di Varsavia e un altro da solo – ramingo, impaurito, affamato. Sopravvive sino all’arrivo dell’Armata Rossa nel 1944 e riprende a suonare Chopin alla radio di Varsavia come faceva il 1° settembre 1939. Da Death of a City (1984), autobiografia di Wladyslaw Szpilman (morto nel 2000), sceneggiata da Ronald Harwood.

Mer 27, h. 20.45