Tags

Condividi

corpi erranti

Arriva al cinema Massimo Stray Bodies della regista Elina Psyko, che con uno sguardo pieno di rispetto verso i suoi personaggi, ma intriso al tempo stesso di un surreale umorismo balcanico, ci accompagna in un viaggio per l’Europa che supera non solo i confini delle nazioni, ma anche le barriere imposte da leggi e convenzioni. 

 

Elina Psykou
Stray Bodies – Corpi erranti in cerca di diritti
(Italia, Svizzera, Grecia, Bulgaria 2023, 109′)

Robin è una ragazza maltese che aspetta un bambino, un figlio né cercato né accettato. Caterina e Gaia sono due giovani donne italiane. Entrambe single, desiderano un figlio. Kiki, che vive in Grecia, soffre di una malattia incurabile e vuole che la sua vita si concluda con dignità. Le procedure a cui ognuna di loro spera di accedere – aborto, fecondazione da donatore, eutanasia – nel loro paese non sono ammesse, mentre lo sono in altre nazioni europee. È per questo che si trovano costrette a ricorrere al cosiddetto “turismo sanitario”, incontrando medici, oppositori e sostenitori del diritto alla vita e alla morte, nelle sue molteplici declinazioni politiche e morali.

Giovedì 20 giugno, h. 20.30 – Sala Due

L’introduzione è a cura di Massimiliano Borella Arci Torino e Ucca e della Cellula di Torino dell’Associazione Luca Coscioni (Davide di Mauro, Lidia Sessa, Paola Stringa)

Ingresso ridotto euro 5,00 per associati Arci, UCCA, Associazione Luca Coscioni