Tags

Condividi

Geometrie dell’Azione Terapeutica

I seminari che il Centro Torinese di Psicoanalisi dedica al tema dell’Azione Terapeutica costituiscono il quadro di riferimento in cui si inserisce il nuovo ciclo di film che mira ad esplorare i molteplici aspetti dell’agire umano nella ricerca della riparazione e della cura.   

Molti film propongono incontri che sanano, mentre altri raccontano situazioni patologiche che fanno “ammalare.” Il cinema esemplifica magistralmente le forze ambivalenti che agitano l’animo umano   sospingendolo in direzioni impreviste e contraddittorie. Come geometrie che costruiscono architetture interne, diversificate o che, invece, si sfaldano in esperimenti illusori fino all’auto sabotaggio.
La rassegna propone una selezione di film preceduti da una riflessione psicoanalitica (CTP) intesa a focalizzare punti di interesse e riflessione.
L’organizzazione della rassegna è a cura di Maria Annalisa Balbo, Anna Viacava, Maria Teresa Palladino e Rosamaria Di Frenna (CTP).

 

Colm Bairéad
The Quiet Girl
(Irlanda 2022, 95’, DCP, col., v.o. sott.it.)

Irlanda. Cáit è una bambina di nove anni che cresce in una famiglia di contadini impoveriti. Taciturna e trasandata, è malvista dalle sorelle, dal padre disattento e dalla madre che si occupa del fratellino e di un nuovo bambino in arrivo. Con l’arrivo dell’estate e il termine della gravidanza della madre, Cáit viene mandata dai Kinsella, coppia senza figli che si è offerta di badare a lei. Accolta in un ambiente pulito e rassicurante, la bambina lega con Eibhlín e Seán e imparando ad essere amata.

Mer 6, h. 21.00 – Il film è introdotto da Rosamaria Di Frenna (Centro Torinese di Psicoanalisi)