Percorsi poetici di ricerca

Tags

Condividi

Percorsi poetici di ricerca

Cinque documentari che hanno in comune un’idea di ricerca poetica e identitaria fuori dagli schemi del documentario tradizionale. Viaggi attraverso il tempo e lo spazio, per scrutare l’animo umano e i percorsi di cambiamento che si inseriscono nel tessuto della società.

 

 

Lois Patiño
Samsara
(Spagna 2023, 113’, DCP, col., v.o. sott. it.)

Presentato in Encounters, alla Berlinale 2023, Samsara è la nuova opera del regista galiziano Lois Patiño che affronta il tema della reincarnazione, in chiave di buddhismo tibetano, seguendo spiriti che viaggiano tra Laos e Tanzania. Il filmmaker usa sapientemente la pellicola 16mm per creare gli effetti cromatici tipici del suo cinema, i viraggi, i colori che sbavano, arrivando a un trip allucinatorio che visualizza la fase che intercorre tra il trapasso e la rinascita di una nuova vita.

Sab 15, h. 20.30 – La proiezione sarà introdotta da Rev. Elena Seishin Viviani, Vicepresidente dell’Unione Buddisti Italiani
Lun 17, h. 16.00 

 

Giuseppe Petruzzellis
La ricerca
(Italia/Usa 2013, 63’, DCP, col.)

Per sei decenni Luigi Lineri ha meticolosamente assemblato “La Ricerca”, una gigantesca collezione di sassi trovati lungo il fiume Adige e sulle montagne del veronese. Ciottoli dalle forme umane e animali, reminiscenti di enigmatiche sculture preistoriche, diventano una lente per scrutare nelle profondità della natura umana. Tra immagini mitologiche e riflessioni ecologiche, l’installazione di Lineri rende omaggio alle fatiche dei primi esseri umani e si interroga sull’evoluzione della nostra specie. “La Ricerca” offre un’inedita prospettiva sul nostro cammino collettivo ed è un manifesto di speranza per il futuro. L’affascinante opera prima del regista Giuseppe Petruzzellis, è impreziosita dalla magnifica colonna sonora originale del compositore di fama mondiale Nicolás Jaar.

Dom 16, h. 20.30 – La proiezione sarà introdotta dal regista
Lun 17, h. 18.15 

 

Andrea Adriatico
La solitudine è questa
(Italia 2023, 98’, DCP, col.)

La vita e le opere di Pier Vittorio Tondelli vengono proposte attraverso la rilettura di ognuna di esse compiuta da sette scrittori che le hanno amate e fatte proprie. In un ‘road doc movie’, come lo definiscono Adriatico e i suoi cosceneggiatori Grazia Verasani e Stefano Casi, seguiamo due “intervist-attori” in città diverse che offrono le giuste location ad ogni intervento.

Lun 17, h. 20.30 – La proiezione sarà introdotta dal regista da remoto
Mar 25, h, 16.00
Dom 30, h. 18.15

 

Giuliana Gamba
Era scritto sul mare
(Italia 2023, 60’, DCP, col.)

La storia dell’isola siciliana di Marettimo e dei suoi abitanti, uomini e donne che all’inizio del secolo scorso s’imbarcarono da clandestini sui bastimenti diretti verso gli Stati Uniti d’America. Arrivati fino in California, nella Baia di Monterey, sfruttarono a fondo la conoscenza del mare e negli anni avviarono fiorenti attività legate alla pesca. E da lì ripartirono poi una seconda volta, diretti questa volta verso l’Alaska.

Mar 19, h. 20.30
Ven 21, h. 18.45
Lun 24, h. 16.00

 

Dunja Lavecchia, Beatrice Surano, Morena Terranova
About last Year
(Italia 2023, 80’, DCP, col.)

Beinasco, periferia di Torino. Tre amiche nei loro vent’anni – Letizia, Giorgia e Celeste – desiderano uscire dal loro piccolo mondo di vita di famiglia e lavoro nella comunità metropolitana, divisa tra convivenza coi genitori e occupazioni precarie. La cosa che le accomuna è l’adesione alla scena underground ballroom, o ball culture.

Ven 21, h. 20.30 – Il film sarà introdotto da Dunja Lavecchia e dai produttori Enrico Bisi e Stefano Cravero.