Chiuso per ferie Si riapre il 28 agosto

Chiuso per ferie

14 è al Massimo

un nuovo abbonamento, conveniente e immediato, da usare in 17 schermi di Torino. (continua...)

Sala 1 e 2 dal 28 agosto

Sala 1 e 2

Dopo la pausa estiva, riapre il Cinema Massimo con due film da non perdere: Under the Skin di Jonathan Glazer e la ripresa del film tutto torinese E fu sera e fu mattina   SALA UNO Under the Skin di Jonathan Glazer (Gran Bretagna 2013, 108') Il film è tratto dall'omonimo romanzo di Michel Faber Sotto la pelle e vede Scarlett Johansson nel ruolo di Isserley, un'aliena che percorre le autostrade deserte a caccia di prede umane, sfruttando la sua bellezza come esca. Isserley avrà modo di conoscere e apprezzare la natura degli uomini e delle donne e mettere così in dubbio la propria identità e origine aliena. Sala 1, h. 16.00/18.3

The original hipster. Il cinema di Wes Anderson 29 agosto - 7 settembre

The original hipster. Il cinema di Wes Anderson

Nome di punta del nuovo cinema americano, Wes Anderson raggiunge fin da subito uno strepitoso successo con il suo terzo lungometraggio I Tenenbaum, seguito dal divertentissimo Le avventure acquatiche di Steve Zissou e dal recente Il treno per il Darjeeling, Leoncino d’oro alla Mostra di Venezia del 2007. Gran Premio della Giuria all’ultimo festival di Berlino con Gran Budapest Hotel. (continua...)

Al fronte La Grande Guerra raccontata dai film antimilitaristi 8-14 settembre

Al fronte La Grande Guerra raccontata dai film ant...

Otto film antimilitaristi per iniziare la stagione di proiezioni dedicate alla Grande Guerra (che proseguiranno a ottobre e a inizio 2015) . Si tratta di opere che, da punti di vista diversi, hanno saputo raccontare i valori del pacifismo e dell’inutilità di qualunque conflitto. Validi e perentori sui fatti che raccontano, ma universali nella condanna della guerra. In collaborazione con MiTo. (continua...)

I misteri della vita 6-8, 26-27 settembre

I misteri della vita

Doppio appuntamento in apertura di stagione con i film contemporanei che, per ragioni diverse, non hanno raggiunto le sale italiane. Si inizia con il misterioso e notturno Stray Dogs del grande regista taiwanese Tsai Ming-liang (Vive l’amour, Che ora è laggiù?), vincitore l’anno scorso de

Titanus 100. Cronaca familiare del cinema italiano 15 - 30 settembre

Titanus 100. Cronaca familiare del cinema italiano

Il Museo del Cinema rende omaggio alla Titanus grazie alla retrospettiva organizzata dal Festival di Locarno (a cura di Roberto Turigliatto e Sergio M. Germani), è organizzata in collaborazione con la Cineteca di Bologna, depositaria del Fondo Titanus, il Centro Sperimentale di Cinematografia – Cineteca Nazionale, l’Istituto Luce Cinecittà e la Cinémathèque Suisse di Losanna. La rassegna, oltre a Torino, sarà ripresa a Bologna, Roma, Losanna, Ginevra, Zurigo, New York e Los Angeles. (continua...)

Lucio Fulci presenta… 12 e 13 settembre

Lucio Fulci presenta...

Primo horror di Lucio Fulci, autore soprattutto di commedie, musicarelli e thriller (tra cui il mitico Non si sevizia un paperino). Fulci sfruttò il successo del film di Romero (Dawn of the Dead, uscito l’anno prima in Italia col titolo Zombi) partendo da una sceneggiatura di Dardano Sacchet

Rivoluzioni arabe 19 settembre

Rivoluzioni arabe

In collaborazione con il Centro Studi Africani di Torino, riprendiamo il progetto Pianeta Africa con la proiezione dell’ultimo film del regista Tariq Teguia, tra i più sorprendenti autori del nuovo cinema del Maghreb. Nato ad Algeri nel 1966, dopo gli studi in filosofia e arti plastiche lavora come fotografo freelance per alcune testate algerine e come professore alla Scuola di Belle Arti della sua città. Debutta alla regia con quattro cortometraggi e passa al lungometraggio nel 2006 con Rome plutôt que vous, storia di un uomo e una donna che vagano per le strade di Algeri alla ricerca di un modo per lasciare il loro paese. Nel 2008 il s