Condividi

Scuole

 

VADO AL MASSIMO! Il cineclub dei ragazzi

    

 

Il percorso formativo triennale giunto quest’anno alla terza edizione comprende cicli di proiezioni al cinema, lezioni e laboratori per acquisire competenze sul patrimonio cinematografico, imparare a guardare in modo critico e consapevole un film, analizzarne il contenuto, la tecnica, il linguaggio. La sala cinematografica diventa luogo di socializzazione e aggregazione, in cui i ragazzi diventeranno protagonisti attivi attraverso la realizzazione di una personale rassegna cinematografica dedicata ai coetanei. Il progetto è realizzato in collaborazione con le scuole aderenti all’Accordo di Rete “Vado al Massimo”.

 

 

Geografie del mondo, secondarie di I grado

 

blood diamondEdward Zwick
Blood Diamond
(Usa, 2006, 143′, col.)

Ambientato sullo sfondo del caos e della guerra civile che ha colpito la Sierra Leone, Blood Diamond è la storia di Danny Archer, un ex mercenario dello Zimbabwe che contrabbanda diamanti, e di Solomon Vandy, un pescatore di Mende. Entrambi gli uomini sono africani, ma le loro storie e le loro situazioni sono le più diverse possibili, fino a quando i loro destini si incrociano nell’impresa di ritrovare un raro diamante rosa, il tipo di pietra che può trasformare una vita… oppure farla finire. Il percorso compiuto dal protagonista lo porterà a una nuova consapevolezza.

Mer 15 febbraio, h. 9.30 – Sala Uno – Ingresso euro 3  

 

 

 

 

 

ALTROVE – Storie di vite lontane

 

Seconda edizione del progetto in collaborazione con il Lycée français Jean-Giono Turin e Alliance Française, che ha come obiettivo di avvicinare gli studenti al cinema attraverso lezioni a scuola, visione di film al cinema in lingua originale e laboratori al Museo Nazionale del Cinema.  I ragazzi imparano a guardare in maniera critica e consapevole un film, analizzandone il contento, la tecnica, il linguaggio.

 

Primarie e secondarie di I grado

thewayhomeLee Jeong-hyang
Jibeuro – La strada di casa
(USA, 1985, 101’ col.,  v.o.  sott. fr)

Un successo sorprendente per un piccolo film incentrato sul rapporto tra una nonnina di settantasette anni e il nipote di sette. Un incontro dapprima all’insegna del conflitto (il nipote cittadino viziato si trova in un ambiente rurale alieno e sgradito), ma che evolve portando a toccante e sincera tenerezza.

La proiezione è riservata  alle classi aderenti al progetto

Lunedì 20 marzo, h. 13.30 – Sala Tre – ingresso 3 euro